Words by Cello / Pictures by Cello & Fisto

sbragadeivini_018

Ci stanno una Francese, un Finlandese, due Laghèe e un Capitano che decidono di andare a fare un percorso inesistente: La Strada dei Vini.

Il Capitano li aveva avvertiti: “Va’ ch’è ‘na merda!” ma la Francese se dici: “Bicicletta!” non capisce più un cazzo; i due Laghèe se dici: “Vino!” non capiscono più un cazzo e il Finlandese… lui non capisce mai un cazzo…

Quindi come dicevo la Sbraga dei Vini praticamente non  esiste, o meglio esiste soltanto laggiù nell’internet: http://www.stradavinivaltellina.com/ ma se tenti di farla finisci male, forse ti ci vorrebbe una bicicollemolle ma anche lì devi avere un po’ di manico in certi punti e poi quando capiti sull’asfalto non ti muovi più. Fatto sta che noi andiamo lo stesso perché è marzo, c’è un bel sole e la temperatura è più che mite.

DCIM100GOPRO

sbragadeivini_001

sbragadeivini_007

DCIM100GOPRO

DCIM100GOPRO

DCIM100GOPRO

Il percorso si sviluppa sul versante della Valle esposto a sud, dove cresce la vite e si fa il vino, da Morbegno a Tirano.

Il Fisto vuole provare la gopro prima di andare in Irlanda ed è una scusa in più per fare lo stupidino con Margaux che è la prima volta che la vede. A fine giornata avrà sfoderato tutto il suo repertorio di minchiate, obbligo per la francesina di bere grappa da correzione compreso.

sbragadeivini_004

sbragadeivini_005

DCIM100GOPRO

DCIM100GOPRO

Settebellezze parte gasato ma anche stavolta alla fine riusciremo a stracciargli i maroni. Lo vedi perché comincia a diventare silenzioso e si ferma ad aspettarti a braccia conserte con gli occhiali in carbonio sul naso. D’altronde lui non gradisce le ravanate e le perdite di tempo inutili, ha una bici in carbonio arancione fatta per filare col ventoinfaccia mica per essere portata in spalla sui sentieri delle capre. “Se proprio anche questa deviazione era necessaria…”

sbragadeivini_006

DCIM100GOPRO

DCIM100GOPRO

DCIM100GOPRO

Margaux da parte sua non si lamenta mai però buca spesso e questo la fa entrare in squadra di diritto. Anche perché quando abbiamo deciso di fare la foto col trattore non stava più nella pelle ed è subito salita in cabina. E questo la dice lunga…

sbragadeivini_012

sbragadeivini_011

sbragadeivini_014

sbragadeivini_008

LuLu ja Ystävät molla il colpo subito dopo pranzo perché per lui siamo veramente troppo veloci, troppo in salita e probabilmente troppo stronzi.

sbragadeivini_009

sbragadeivini_013

sbragadeivini_019

sbragadeivini_015

Che altro dirvi: se vi piace il ravaning, il tüt-a-pè, il baik-porting e il disorienting questo percorso è per voi. Altrimenti continuate pure ad andare in giro a fare i roadies.

DCIM100GOPRO

DCIM100GOPRO

sbragadeivini_016

DCIM100GOPRO

 

There are one French, one Finnish, two Laghèe and one Captain that decide to ride a non existent route: The Wine Road. The Captain alerted them: “It’s bullshit!” but if you say: “Bicycle!” the French goes hog wild; if you say: “Wine!” the two Laghèe go hog wild and the Finnish… he always goes hog wild… So as I said The Wine Road does not exist practically; or better it exists only down there on the internet: http://www.stradavinivaltellina.com/ but if you try to ride it you end up bad, maybe you’ll need a bikewithsprings but you’d also need some skills and when you’re on the paved road it’s hard to move on. The point is that we go and ride it anyway because it’s March, the sun is beautiful and the temperature is warm. The route runs on the Valley side facing south, where the vine grows and the wine is made, from Morbegno to Tirano. Fisto wants to try the gopro before going to Ireland and this is one more excuse for doing the dumbass with Margaux, ’cause it’s the first time he meets her. At the end of the day he will have pulled out all of his bollocks repertoire, included the obligation for her to drink bad grappa. Settebellezze starts excited but this time too we will succeed to brake his balls. You notice that because he begins to become silent and he stops waiting for you with his arms folded and the carbon fiber glasses on his nose. Anyway he doesn’t like rummaging and losing time, he’s got an orange carbon bike made for speed with windintheface not for being shouldered on goats trails. “If we really need to take this more detour…” Margaux in her behalf she never complains but she has many flats and this puts her in the team de jure. Also because when we decided to take the picture with the tractor she couldn’t wait for it and she immediately jumped into the cockpit. And that says it all… LuLu ja Ystävät gave up right after lunch because for him we’re too fast, too steep and probably too assholes. What else can I say: if you like rummaging, all-by-walk, hike-a-bike, getting lost this route is for you. Otherwise go on being a roadie.

 

  • guido
    http://guido

    niente basta avere due tette ed una passione per i trattori che si entra subito in squadra, e io che sono lì a sputar sangue per farmi notare…

    May 12th, 2015 12:37
    Reply
    01
    • canisciolti

      Ma tu non ce l’hai già una squadra?
      Poi tu non eri un avversario da battere?
      Poi i milanesi devono sudare il triplo per entrare (e quel sudore MAI lavarselo).
      Poi quando ti abbiamo chiesto un report non ce l’hai mai fatto.
      Poi puoi sempre rimediare.

      May 12th, 2015 13:49
      Reply
      02

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *