Words & Pictures by Cello

THIS-IS-A-MAP

map

It’s December 6th and we are in Lucca to race the 4th edition of the Serchio Country Race. Tomorrow.

But today we are free and so:

– “What about visiting Pisa?”

– “Pisa Merda!”

– “Yeah, right, always and forever! But what about riding there? We could ask Gori if he knows some prettyprettypretty road to get there…”

SCRIV_film-01

And now il Babbo di Gori makes the scene: he draw that map, following a gravel road across the Pisano mount. And with a climb called “La salita dei 4 venti” (The 4 winds climb), which the sound of the name itself is a promise of bliss, how can you resist?

I have a film camera with me (“Who knows when I’ll ever develop this…”), one girlfriend and 4 friends, one for each wind: Clava Il Mazzolatore as Maestrale / Alexei Lone Wolf Popov as Levante / Nicola Lo-fi Boy as Scirocco / Johnny Thunder Fano as Libeccio.

SCRIV_film-02

SCRIV_film-03

SCRIV_film-06

We start climbing a wet asphalt road on the Tuscany hills when the KGB member runs in a flat. No problem. But our route gets immediately steep = pushing!

SCRIV_film-05

SCRIV_film-13

Pushing most of the time, how cool! My girlfriend is really digging it! “Ride an impassable trail” is the 3rd or 4th rule (I don’t remember)  that Cani Sciolti must follow on every ride.

SCRIV_film-12

SCRIV_film-09

SCRIV_film-08

On the top of 4 Venti my camera fails to capture a motocross gang ripping the trails and the successive group self-portrait. Not bad.

SCRIV_film-14

SCRIV_film-19

The descent went a lot easier and after that I don’t care. I can not speak well about Pisa…

 

QUESTA-E’-UNA-MAPPA. E’ il 6 dicembre e siamo a Lucca per correre la 4^ edizione della Serchio Country Race. Domani. Ma oggi siamo liberi e quindi: – “Che ne dite di visitare Pisa?” – “Pisa Merda!” – “Esatto, ora e sempre! Ma perché non andarci in bici? Potremmo chiedere a Gori se conosce qualche bellabellabella strada per arrivarci….” E ora il Babbo di Gori entra in scena: disegna quella mappa, seguendo una strada sterrata attraverso il Monte Pisano. E con una salita chiamata dei 4 venti, il cui nome stesso promette orgasmi, come puoi resistere? Ho una macchina fotografica a pellicola (“Chissà quando mai lo svilupperò…”), una fidanzata e 4 amici, uno per ogni vento: Clava Il Mazzolatore è Maestrale / Alexei Lone Wolf Popov è Levante / Nicola Lo-fi Boy è Scirocco / Johnny Thunder Fano è Libeccio. Cominciamo a salire una strada asfaltata ed umida sulle colline toscane quando il membro del KGB incorre in una foratura. Nessun problema. Ma la nostra traccia diventa da subito ripida = spingere! Spingere per la maggior parte del tempo, che figata! Alla mia morosa piace un casino! “Percorrere un sentiero impraticabile” è la 3^ o 4^ regola (non ricordo con precisione) ai quali i Cani Sciolti devono sottostare ad ogni uscita. In cima ai 4 venti la mia fotocamera fallisce quando tento di immortalare una gang di motocrossisti mentre sguara su i sentieri. E fallisce anche il successivo autoscatto di gruppo. Non male. La discesa è andata via facilmente e del dopo non mi frega più niente. E poi non posso parlar bene di Pisa…

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *